lunedì 14 novembre 2011

UNA CROSTATA...MA CHE CROSTATA!


Oggi vi propongo una crostata particolare.. una crostata improvvisata...in tutti i sensi! 
Non solo perchè realizzata così sue due piedi di punto in bianco, dopo aver ricevuto, all'ultimo minuto, l'invito a pranzo dalla suocera (casa che vado...dolce che porto!)  ma anche e sopratutto perchè, svegliata la domenica mattina con i supermercati chiusi, ho dovuto mettere in moto quei due o tre neuroni sopravvissuti alla notte brava del sabato sera per creare un dolce con quei pochi ingredienti che avevo in casa ovvero: una stecca (ina ina) di cioccolato fondente, qualche marmellata/composta gentilmente omaggiata dalle aziende con cui collaboro, qualche frutta sciroppata... ma sopratutto due sole misere uova e poco più di mezzo panetto di burro! Ora, qual'è l'impasto che richiede meno uova di tutti?! Ovvio, la pasta frolla! Quindi fare una crostata sembrava la scelta più ovvia, anche se non era altrettanto facile trovare una frolla che prevedesse quella misera quantità di burro di cui disponevo... Certo, se avessi dato ascolto a Montersino sicuramente lui mi avrebbe tirato fuori un elenco infinito di possibili dolci raffinati ma dietetici, senza burro, senza uova...o anche senza entrambi! Ma, dato che i suoceri sono dei gran golosoni e sopratutto, nessuno (nemmeno l'arzillo nonno Gigi di 86 anni!) soffre di diabete, colesterolo o intolleranze varie, perchè sacrificarsi nel mangiare un dolce-non dolce? Non è mica tutti i giorni domenica! Quindi, quell'unico giorno alla settimana in cui ci concediamo il dolce...mangiamolo come si deve!!! Se poi si prende qualche chilo in più...pace! Vorrà dire che andremo una volta in più in palestra per smaltirlo!!! 
Tuttavia il'idea di fare una semplice crostata non mi convinceva... visto che durante il pranzo della domenica si tiene la fiera del carboidrato (o il festival delle calorie, che dir si voglia!) volevo un dolce più elaborato, più...peccaminoso! Ma d'altronde le mie risorse erano limitate e il tempo che avevo a disposizione per preparare il dolce ancor di più, e, non potendo quindi stare troppo a "cincischiare", ho pensato di partire dalla ricetta della Linzer Torte e modificarla in base alle mie disponibilità... E allora, sostituite le nocciole alle mandorle e la marmellata di lamponi alla composta di mele e caramello, ho creato questa crostata alle mele, che, come ogni dolce alle mele che si rispetti, ha saputo conquistare tutti, anche i più esigenti! Una crostata rustica ma deliziosa, in perfetta sintonia con la stagione autunnale, una crostata che sa di montagna, che sa di buono...con quel accenno di caramello che la rende più raffinata, quei pezzetti di mela caramellati, aggiunti appositamente alla composta cremosa e densa, per arricchirne il ripieno e ingolosirla e quell'impasto così sbricioloso, friabile, che profuma di cannella e sa di nocciole...  
Insomma sarà anche una crostata, ma non è una semplice crostata! ;-)

CROSTATA AL GRANO SARACENO E MELE AL CARAMELLO


Ingredienti per uno stampo del diametro di 24cm:
- per l'impasto:
150 gr burro
150 gr zucchero
150 gr di nocciole in polvere
140 gr farina 00
135 gr farina di grano saraceno
2 tuorli
pizzico di sale
4 gr di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di cannella;
- per il ripieno:
350gr di composta di mele al caramello Azienda Agricola Mariangela Prunotto;
2 mele;
50gr di burro;
100gr di zucchero.


Procedimento:

In una ciotola mescoliamo insieme, aiutandoci con le fruste elettriche, lo zucchero e burro fin oad ottenere una crema, poi aggiungiamo i tuorli ed il rum. Versiamo quindi le farine (oo, saraceno e mandorle), il sale, il lievito e la cannella ed amalgamare il tutto finchè il composto sarà omogeneo. Formiamo, con le mani, un panetto e lasciamolo a riposare in frigo per circa mezz'ora.
Trascorso questo tempo stendiamo i 3/4 dell'impasto su un foglio di carta d aforno con il quale andremo poi a rivestire la tortiera.
Quindi prepariamo il ripieno:  In una padellina antiaderente facciamo cuocere le mele, pulite e private del torsolo, tagliate a dadini, insieme allo zucchero ed al burro, mescolando di tanto in tanto, finchè la frutta non sarà morbida. Quindi scoliamola e amalgamiamola alla confettura di mele.
Vi versiamo sopra la base di impasto il composto così ottenuto livellandola bene con il dorso di un cucchiaio. Stendiamo la pasta restante e ricaviamo da questa delle strisce da incrociare sulla superficie della crostata, poi ripieghiamo il bordo formando un cordoncino.
Inforniamo a 170° per circa 35 minuti o comunque finchè non sarà dorata in superficie.
Lasciamo raffreddare e spolveriamo leggermente con dello zucchero a velo.


34 commenti:

°Glo83° ha detto...

adoro le crostate e questa sembra deliziosissima!!! ;)

giulia ha detto...

Per essere improvvisata...e' favolosa!! Brava;))

Memole ha detto...

Una vera delizia!!!

Nani e Lolly ha detto...

Saranno contenti i suoceri con questa delizia!

Monica - Un biscotto al giorno ha detto...

bellissima questa torta! Fortunati i tuoi suoceri :))

Marcella ha detto...

Accidenti! Quale solita crostata! Rustica rustica come piace a me! Complimenti! Ha superato la prova suocera? Se supera quella stai a posto!
Baci e buona Domenica

Claudia ha detto...

Che bontà dev'essere questa crostata...io (per mio gusto personale) avrei aggiunto un cucchiaino di cannella :)
Complimenti per la perfetta improvvisazione!

Mary ha detto...

Una crostata favolosa!

Renza ha detto...

E si vede che non è una semplice crostata! è una squisitezza!!
Ciao e buona domenica!

Fabiola ha detto...

è particolarissimi, mi piace questo accostamento, baci.

Cinzia ha detto...

mmmh! questo genere d'approccio sai quante volte mi ha visto alle prese con una ricetta già iniziata per poi scoprire che manca questo o quello? Certo aguzzare l'ingegno lo si può fare solo se si conoscono bene gli ingredienti: e tu li conosci!!!
bel capolavoro di gusto e presenza :)

Housewives ha detto...

sarà anche messa su con quel che avevi in casa ma a me fa tanto tanto gola , sarà per la farina usata , sarà per la marmellata o per tutte e due ma una fettona ipercalorica non la disdegnerei !!!

saretta m. ha detto...

Mi sa che è difficile trovare una famiglia che la domenica non è di Festival :-)! E come dici tu un giorno di stravizio ci vuole anche! Deliziosa questa crostata e per fortuna che sei partita "svantaggiata" per tempo ed ingredienti...Scommetto che anche il simpatico nonno ha apprezzato ;-)! Un bacio e buona serata!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, ma questa torta è una vera goduria! Una frolla più rustica ed aromatica, per una farcia dolce e diversa! Insomma una crostata che conquisterebbe pueer noi!
baci baci

La Cuisine de Liz ha detto...

Bravissima! Hai preparato una torta davvero golosa, con poco tempo e pochi ingredienti io avrei rinunciato e sarei passata in pasticceria! I tuoi suoceri e il Nonno sono davvero fortunati :) Buona serata Liz

Chiara ha detto...

splendida veramente, bravissima!Un bacione...

Patrizia ha detto...

Con questa crostata avrai fatto un figurone!! Deve essere deliziosa!! Un bacione!!

Ely ha detto...

L'aspetto è super rustico mi piace da morire!!!!!! e la farina di grano saraceno è quella che uso per la polenta!!!! deliziosa! bacii

aleste ha detto...

Ehi! ma allora tu sai fare i miracoli?!!!
Deliziosa crostata,complimenti.

Caia ha detto...

fantastica!!! mi piace molto ^__^

breakfast at lizzy's ha detto...

Ciao! atterro or ora sul tuo blog e mi piace un sacco, ti seguo! a presto

Ann ha detto...

Alla faccia dell'improvvisazione. Sembra deliziosa davvero :D

Serena ha detto...

Mia cara, questa crostata è stupenda e poi, lasciatelo dire, la vera Linzer si fa con le nocciole, è la versione con farina integrale che richiede le mandorle. Quindi, per quanto io possa essere talebana quando si parla di dolci tirolesi, tu hai rispettato in pieno gli standard!

Stefania ha detto...

La immagino buonissima e mi piace anche il colore
ciao

Manuela ha detto...

Slurp e doppio slurp!!! Questa è proprio una signora crostata!! Meravigliosa!! Bravissima cara! Un bacione.

Giovanna ha detto...

COMPLIMENTI OTTIMO ABBINAMENTO CIAO E BUON INIZIO SETTIMANA

Puffin ha detto...

adoro le crostate e questa la segno, perchè sarà anche improvissata, ma è fantastica! baci

sere ha detto...

secondo me ora la suocera ti continuerà ad invitare tutte le domeniche, perchè sa che porterai delizie come questa!!!!

carpe diem ha detto...

facciamo cambio con la mia merenda???io ti dò i pavesini e tu una bella fetta di crostata!!!

LAURA ha detto...

Da come eri partita sei finita alla grande, ottima crostata che avrà reso tutti felici!!!
Baci

sabri ha detto...

Meno male che te ne funzionavano solo due di neuroni dopo le follie del sabato. Mi pare che abbiano funzionato benissimo, la torta sembra buonissima!

Sar@ ha detto...

Te la sei cavata alla grande... ti sei conquistata la suocera & co... Baci!!!

Gio ha detto...

credo che si capisce se uno ha estro in cucina proprio in casi come questi, pochi ingredienti ed un risultato fantastico! complimenti! :)

viola ha detto...

Irresistibile Claudia! che altro posso dire? Gnam gnam :D
Un bacione

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts with Thumbnails