domenica 21 novembre 2010

DI CELIACHIA E TORTINE SOFICISSIME

Oggi vi voglio parlare della Celiachia, un intellorenza permanente al glutine, una sostanza proteinca presente nella maggior parte delle farine fra cui avena, segale, kamut, frumento, farro ecc.e diconseguenza presente in alimenti tipici della dieta mediterranea, come pane, pasta, biscotti e pizza.
Circa dieci anni fa quando venne diagnosticata alla mia piccola cuginetta, appena nata, la mia famiglia ne fu sconvolta, nemmeno sapevamo cosa fosse, adesso invece, mi accorgo che la celiachia è sempre più diffusa tra le persone, colpiace addirittura 1 persona su 100 in Italia! Vi rendete conto?! C'è chi nasce (come la mia cugina) o chi si scopre celiaco dopo venti o trent'anni che ha sempre mangiato pane e pasta quotidianamente. In pratica è una disfunzione dei villi intestinali, quelle microscopiche sporgenze che ricoprono internamente la parete dell'intestino tenue (ossia la sede principale dell'assorbimento delle sostanze nutritive nel circolo sanguigno) che si atrofizzano e non riescono più ad assorbire le sostanze nutritive presenti nel cibo.
"Poco male" direte voi, "si escludono tutti i cibi a base di farina!"
E invece purtroppo, non è così semplice, perchè anche senza utilizzare prodotti a base di farina per preparare i nostri piatti, può darsi che alcuni ingredienti, di tutt'altro genere come ad esempio la carne o le marmellate, contengano comunque glutine perchè sono stati prodotti negli stessi stabilimenti in cui vengono fabbricati i prodotti a base di glutine! Per non parlare poi della preparazione dei cibi a casa... bisogna ricordarci sempre di sciacquare gli utensili usati per preparare piatti che contengono farine & Co., perchè anche solo una microscopica briciolina di farina, pane & co. può far star male la persona celiaca!
E si capisce l'importanza di tutto ciò solo vivendo questa condizione. Perchè poi, alla fine, è più difficile per noi, stare dietro a tutti questi accorgiemnti che per loro che sono celiaci!
Ad esempio, ieri sera abbiamo fatto una cena con i parenti per l'ottantaquattresimo compleanno della mia cara nonna (la torta con foto e ricetta la posterò prossimamente) e quindi, con l'occasione ho deciso di preparare dei dolcetti per la mia cuginetta celiaca.
Tra i miei ritagli di giornale e i miei appunti, ho trovato un vecchio foglio con su scritto la ricetta di alcune sofficissime tortine all'arancia, che ancora non avevo mai provato a fare.
Così ho colto l'occasione e sostituendo la farina 00 con la farina di riso, ho preparato queste fantastiche tortine. Ho pulito scrupolosamente tutte le ciotole, bilancie, mestoli, ma... purtroppo non sapevo che il lievito e la vanillina della marca Pane Angeli, che avevo usato, sono banditi nel prontuario della AIC perchè potenzialmente contenenti glutine!
E' stato un vero peccato, perchè erano davvero buone, semplici ma deliziose, perfette per merenda ma anche, perchè no, per il dopo cena! Profumate all'arancia, sofficissime e morbidose, rese ancor più dolci e golose da una lucida glassa alla mamrmellata che le ricopre rendendole ancora più chic! :-D E volendo si possono tranquillamente modificare aggiungendo una cremosa copertura al cioccolato, oppure sostituendo l'arancia con altra frutta...
Insomma, potete fare tutte le modifiche del caso, ma vi consiglio caldamente di non cambiare il tipo di farina, perchè la farina di riso, rende i dolci incredibilmente friabili e soffici! 
Io l'ho scoperta solo ora e credo proprio che non la mollerò più! ;-D
Ah, e se le preparate per qualche vostro ospite celiaco ricordatevi di consultare prima il prontuario dell'AIC!

TORTINE GLASSATE ALL'ARANCIA
(GLUTEN FREE)


Ingredienti per circa 12 tortine:
200 gr di farina di riso;
200 gr di zucchero;
100 gr di olio di semi;
4 uova;
2 arancie (succo e scorza);
1 bustina di lievito;
1 bustina di vanillina
marmellata di arance e zucchero per glassare.

Procedimento:
Lavoriamo con le fruste elettriche le uova con lo zucchero fino ad Ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungiamo quindi la scorza grattugiata dell'arancia ed il succo, poi l'olio e mescoliamo per far amalgamare il tutto. Uniamo infine la farina, la vanillina ed il lievito e lavoriamo il tutto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Versiamo il composto negli impasti precedentemente imburrati ed infarinati ed inforniamo a 200° per circa 20 minuti.
A cottura ultimata, capovolgiamo lo stampo sul piano e facciamo raffreddare le tortine. Nel frattempo riscaldiamo in un pentolino tre o quattro cucchiai di marmellata di arancia con la stessa quantità di zucchero e la metà di acqua fino ad ebollizione. Spennelliamo quindi il liquido ottenuto sulle tortine.


... E se avete un ospite celiaco a cena, non fatevi prendere dal panico, ma se non avete abbastanza tempo per ingegnarvi a trovare qualche piatto che non contega glutine ma che sia allo stesso tempo delizioso, vi suggerisco due ricette veloci da realizzare ma anche molto sfiziose per realizzare un menù gustoso e di gran classe:

RISOTTO CON GAMBERETTI E STRACCHINO:
Un risotto cremoso e delicato, a base di stracchino, porri e gamberetti: Ecco come si prepara!
In una padella antiaderente facciamo appassire lentamente metà del porro facendolo soffriggere con un pò di olio, sale e pepe quanto basta. Aggiungiamo quindi i gamberetti puliti e sgusciati e lasciamo cuocere per circa 5 minuti o comunque finchè non saranno teneri. A parte, in un tegame dal doppio fondo, facciamo appassire lentamente l'altra metà del porro, con un p òdi olio, sale e pepe quanto basta. Quando questo sarà cotto, aggiungiamoci il riso ancora crudo e portiamo a cottura versando via via dell'acuqa calda, finchè i lriso no nsarà cotto. A questo punto uniamo i gamberetti precedentemente saltati in padella, lo stracchino e una noce di burro, mescolando il tutto e facendolo mantecapre per circa un minuto. Quindi serviamo.

FRITTELLINE DI PESCE:
Delle frittelline soffici ma croccanti: Ecco come si preparano!
Lessiamo i filetti di pesce azzurro già puliti e senza lische. Una volta cotti spezzettiamoli grossolanamente con una forchetta e mettiamoli in una ciotola. Aggiungiamo l'uovo precedentemente sbattuto, un pò di sale, pepe, u ntrito di aglio e prezzemolo e la ricotta mescolando il tutto fino ad ottenre un composto ben amalgamato. Scaldiamo in una padella abbondante olio e con un cucchiaio preleviamo un pò di composto che andremo a versare nell'olio bollente. Facciamo friggere le nostre frittelline finchè non saranno dorate da entrambe le parti. Quindi adagiamole su un foglio di carta assorbente e serviamole.


E con questo menù partecipo al contest di Stefania: UN CELIACO A CENA


E infine, vi voglio anche ricordare del mio Contest Natalizio...partecipate numerosi, mi raccomando! :-)

36 commenti:

Federica ha detto...

Bisogna davvero prestare mille attenzioni perchè le fonti nascoste di glutine sono davvero tante e a volte impensabili. Peccato che la cuginetta non abbia potuto assaggiare queste tortine, devono essere divine, con la mia amata marmellata d'arance. Un bacione cara e tanti auguri alla nonna. Buona domenica

Babs ha detto...

che belle che sono!
davvero invitanti :)
ciao!
b

lo81 ha detto...

Che peccato, posso immaginare la tua delusione quando hai scoperto quel piccolo particolare del lievito, ma anche quella della tua cuginetta, che non ha potuto gustarsi queste delizie! Beh, sbagliando si impara no?! Puoi riprovarci alla prossima occasione!

valerioscialla ha detto...

la celiachia è una catastrofe per chi ne è affetto, perchè un po' limita la vita, si perde la libertà di mangiare qualcosa fuori casa per il timore che contenga glutine. Io ho un amica che ne soffre e per lei è veramente difficile.
A parte questo ci sono per fortuna tante ricette ottime che possono sostituire quelle con le farine.
La tua è una di quelle che oltre che ottima e bella da vedere è anche salutare.

Cranberry ha detto...

Si credo che tutti l conoscono ma nessuno si rende conto di quanto sia grave, e quanto influisca sulla vita e sulla quotidianeità.
Le tue tortine sono bellissime ed è stato un peccato scoprire dopo che non potevi usare i prodotti pane angeli, però sono sicura che troverai altri dolcetti gluten free:)
Un bacione e buona domenica^_^

Natalia ha detto...

Sono sicura che troverai tante altre gustose ricettine per la tua cuginetta.
Brava!

EliFla ha detto...

Grazie per la ricetta e le info che ci hai dato.


La cosa che mi fa impazzire di questa disfunzione è , non tanto che molti purtroppo ci nascono o che altri lo diventino, ma il fatto che tanti anni fa i celiaci erano rari...mentre oggi è diffusissimo....e mi turba questa cosa..perchè evidentemente è cambiato qualcosa nella produzione di questi alimenti , secondo me....e quindi è sempre più chiaro che c'è qualcosa che non va!!

Comunque grazie...ciao

Simona ha detto...

Ma che belline!La celiachia è molto invalidante, ma guarda che bellezza di tortine hai tirato fuori.Da mangiarsele con gli occhi!

Wennycara ha detto...

Figurati, pensavo fossi tu quella celiaca... beh, è abbastanza antipatica, ma tutto sommato ci si convive bene, al giorno d'oggi. Conosci *Il ricettario di Anna*? è un foodblog bellissimo, tenuto da una ragazza celiaca. Te ne consiglio la lettura.
Un abbraccio,

wenny

Ely ha detto...

Claudia sono davvero deliziose! e hai ragione anche da me la farina di riso oramai è di casa anche se non ci sono celiaci a cena :-) se ti può aiutare io uso oramai anche per me il cremor tartaro che è un ottimo lievito e trovi nei negozi bio, devi vedere che abbia come componente l'amido di patate e il bicarbonato e poi sei a posto, io lo uso sempre ed è fantastico così la tua cugina la prossima volta lo potrà provare :-) ciao Ely

Oxana ha detto...

Ciao Cla!
Ora finalmente ho un pò di tempo e passo da te a vedere ultimi post perduti:)) Bello tutto, brava, complimenti per i lezioni!!
Bacione

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Tesoro questo post prezioso me lo regali per il contest Invita un celiaco a cena vero? Mi farebbe molto piacere, i dettagli sono qui
http://glu-fri.blogspot.com/2010/10/invitacion.html
Io intanto penso al tuo Natale e mi prendo il banner. Baci

Tania ha detto...

L'informazione non è mai abbastanza, sei stata chiara e precias e poi hai condiviso anche una bella ricetta gluten free!
PS. Vado a vedere nel mio blog se ho già una ricetta per il tuo contest.

gabri ha detto...

Bellissimo post, queste tortine hanno un aspetto davvero invitante, proverò anch'io la farina di riso, ma cosa metto al posto del lievito e vanillina pane degli angeli?
baci baci

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Claudia..sono un po' rimbambita da un'influenza e non avevo visto il tuo messaggio nel post del contest..scusami...Ti aspetto con tutto il menu e queste deliziose tortine e il post, molto molto bello. Baci

La Gaia Celiaca ha detto...

deliziose queste tortine!
e apprezzo un sacco la tua attenzione alla celiachia, veramente encomiabile.

@valerioscialla guarda che la celiachia non è una catastrofe, un rompimento sì, ma altre sono le catastrofi! in fondo una patologia che si cura semplicemente con una dieta adeguata non è per niente terribile, e veramente se si mangia seguendo le regole non si è malati.
e poi adesso non è più come qualche anno fuori, anche i ristoratori hanno acquisito competenze in più.

io personalmente da quando sono diventata celiaca l'ho presa come una sfida, e ho imparato a cucinare molto meglio di prima! quindi, in termini paradossali, quasi quasi devo ringraziare la celiachia!

mariacristina ha detto...

Quando si hanno allergie alimentari bisogna stare veramente strattenti! Peccato per il lievito, tortine veramente deliziose. Ciao un abbraccio.

Stefania ha detto...

Sono una meraviglia queste tortine, brava :)

Onde99 ha detto...

A Maggio ho frequentato un corso di cucina gluten free... e solo in quell'occasione mi sono resa conto di quanto diffuso e invalidante sia questo problema... mi sentivo quasi in colpa verso quelle persone che si trovavano lì per imparare a gestire le farine senza glutine e a cui, alla domanda "sei tu che sei celiaca o un tuo familiare?", mi trovavo a rispondere "Mmhhh, no, nessuno, sono stata invitata perché ho un foodblog".
Peccato che la tua cuginetta non abbia potuto gustare queste tortine, hanno un aspetto favoloso. NB: tesoro, non ho trovato la tua email nella posta, puoi rinviarmela?

Gunther ha detto...

sei stata in gambissima e poi con la farina di riso i dolci sepcndo me vengono anche meglio :-))

dolci a ...gogo!!! ha detto...

hai ragioen claudia è uan malattia molto seria e condiziona la vita sopartutto dei bambini che essendo piccoli nn capiscono perche tutti questi divieti cmq le tortine sono uno splendore e per il contest gia sto pensando a qualche piatto di famiglia:D!!!bacioni imma

Carolina ha detto...

Bellino quello stampino!
Io ce l'ho mini mini...

Le allergie alimentari sono pazzesche. Ultimamente ho scoperto delle cose incredibili in merito...

madama bavareisa ha detto...

hanno un aspetto golosissimo! peccato per l'ingredient e incriminato, ma ormai la ricetta l'hai collaudata potrai rifarle " a misura di" :-)

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Grazie grazie grazie grazie..perfetto, semplicemente perfetto !

federica ha detto...

conosco bene la celiachia...una mia amica ne soffre...e non può neppure sfiorare con la bocca una forchetta che abbia la minima traccia di glutine! confidiamo nella ricerca e nalla tecnologia che possa rendere le cose sempre più semplici! buone le tortine!

viola ha detto...

Queste tortine sono meravigliose!
Così morbide.....
In più sono bellissimeeeeeeeeeee
Mi piacciono molto, bravissima....
Dammi solo un pò di tempo e arrivo anche con il tuo contest. Sono un pò incasinata i questi giorni ma contaci, vengo a vedere di che si tratta che non credo di aver capito bene.....Ma la pasta e fagioli c'entra? Mah....devo leggere appena riesco:DDD
Un bacione e a presto

Milen@ ha detto...

Quante dolcezze hai pubblicato in questi ultimi giorni ed i favolosi post sul temperaggio che voglio leggere con calma, quando avrò un po di tempo in più, scarsissimo tra al'altro ultimamente!!!!
La celiachia è un problema serio ed i casi negli ultimi anni pare siano aumentati: io non saprei davvero cosa preparare ....
Potrei cominciare da queste tortine soffici e dorate che mi ispirano tanto :D

Milen@ ha detto...

Dimenticavo: per il tuo contest ho una ricetta dell'anno scorso ....
Presto ti fornisco il link :D

labandeibroccoli ha detto...

e sì il glutine si insinua in ogni dove :(
ma alla fine si riesce a schivarlo, noi usiamo il cremor tartaro per lievitare o il bicarbonato, di solito funzionano :)
ti ruberemo questa ricettina, veramente sfiziosissima

Gio ha detto...

bel menù! le tortine all'aranacia sono davvero una chicca! brava!

Ambra ha detto...

Peccato che la cuginetta non le abbia potute mangiare!!!Io avrei voglia di assaggiarle...si presentano davvero bene!!!!Smack!

Benedetta ha detto...

claudia la mia ricetta natalizia per eccellenza viene preparata la mattina del 25 per il pranzo di Natale..ora rifletto se posso sostituirla con qualcos'altro ma con quella perfetta sarei proprio fuori tempo massimo! :-)

terry ha detto...

Ben detto tesoro... bel post e pensiero... io ho comprato online un lievito senza glutine... bisogna star attenti a tante cose se si vuol cucinare per celiaci...si impara pian piano! ... tortine deliziose cmq!

Fabiana ha detto...

lo so che l’hanno già detto tutti e che mi ripeto.. ma sono davvero bellissime!!!

Serena ha detto...

Questa me la segno, così quando vado a trovare la mia mamma le porto un bel dolcino mangiabile!
A presto!

Taty ha detto...

Ciao!!!ti ho scoperto oggi e mi sono messa come tua sostenitrice!!!!Io ho una cognata ed un nipotino celiaci quindi sono sempre alla ricerca di ricette gluten free (nel mio blog ne ho già postate alcune)!!!Ovviamente io sono solo una dott.ssa in economia e commercio che fa lavoro d'ufficio e che si diletta in cucina, soprattutto con i dolci decorati anche se vorrei tanto seguire qualche corso!!!! Di solito li scopro in ritardo o sono troppo lontani dalla mia città!!! Cmq la tua ricettina delle tortine mi sembra veramente appetitosa, la proverò di sicuro!!!!!Ciao alla prossima!!!

Share It

Related Posts with Thumbnails