giovedì 24 febbraio 2011

QUESTO MISTERIOSO PETERSBURGER STREUSELKUCHEN...

Mi sono imbatutta in questo dolce mentre girovagavo qua e la nel web...
Quello strano nome mi aveva incuriosita: Petersburger Streuselkuchen di Alda Muratore...
"Chissà che dolce è questo!"
Allora mi sono messa ad analizzarne il nome: "Petersburg...mah, sarà una città!...Streusel:è l'equivalente tedesco di Crumble...Kuchen significa dolce...e...Alda Muratore chi è?!?"
Pare fosse una donna appassionata di cucina, diventata famosa negli anni per aver appreso e messo in pratica l'arte della cucina in un modo che sa di "familiare", una donna le cui ricette sono rinomate per essere infallibili e estremamente buone...
"Mmmh! chissà com'è fatto!"
Attraverso vari forum di cucina, sono quindi approdata nel fantastico blog di Pinella, trovandomi davanti la foto di questo misterioso dolce in tutto il suo splendore: un cuore ricottoso sormontato da una distesa di briciole cioccolatose e intrappolato in un guscio di frolla al cacao...
Crumble? ricotta? e frolla?: questo era il dolce giusto per me!
Tuttavia ci ho pensato un bel pò prima di mettere in pratica questa ricetta...ogni volta ammiravo questo dolce con molto stupore ma non mi decidevo mai a farlo...eppure non è neppure un dolce impegnativo, si impiega meno tempo a realizzarlo che a pronunciarne il nome! Ma come al solito la *to do list* è sempre così lunga che trovare il tempo per fare tutte le ricette adocchiate qua è la diventa sempre un problema...ma finalmente l'altro giorno, in occasione della cena organizzata dalla mamma per la partenza degli zii diretti in Siria, ho finalmente trovato il tempo e sopratutto un buon pretesto per fare questo fantomatico Petersburger Streselkuchen..e si è rivelato un dolce davvero unico! Questa Alda Muratore ci sapeva fare in fatto di dolci!
Non è la solita frolla ripiena, NO! E' qualcosa di più: è una torta ricca e gustosa, caratterizzata dal contrasto tra il ripieno di ricotta, morbido e delicato, che ricorda vagamente il sapore gustoso e la consitenza cremosa del cheesecake, e le briciole amarognole e croccantine che ne ricoprono la superficie, un dolce rustico, semplice ma che sa di buono, una torta di grande effetto non solo per il nome ma anche e sopratutto per il sapore...insomma, lasciatevi conquistare e ne rimarrete entusiaste!

PETERSBURGER STREUSELKUCHEN
di Alda Muratore


Ingredienti (stampo apribile dal diametro di 24cm)
- Per la frolla:
250 gr farina,
125 gr zucchero,
1 uovo,
1 cucchiaio colmo di cacao in polvere,
1 cucchiaino scarso di lievito,
150 gr di burro.
- Per il ripieno:
100 gr di burro,
150 gr zucchero,
5 uova a temperatura ambiente,
500 gr di ricotta.
- Per lo Streusel:
75 gr zucchero,
75 gr burro,
150 gr farina,
1 cucchiaio colmo di cacao in polvere.

Procedimento:
Prepariamo la pasta frolla come d'abitudine: Tagliamo il burro (a temperatura ambiente) a pezzetti, uniamo lo zucchero ed impastiamo con le mani il più velocemnete l'uovo leggermente sbattuto e mescoliamo il composto con una frusta a mano. Aggiungiamo quindi la farina, il lievito ed il pizzico di sale e il cacao e impastiamo il tutto prima con una forchetta e poi con le mani fino ad ottenere una palla.
Mentre la pasta riposa al fresco (non in frigo) preparare il ripieno: Montiamo con le fruste elettriche il burro a crema con lo zucchero, aggiungere quindi le uova una per volta. (È importante che le uova siano a temperatura ambiente: se sono fredde di frigo, al loro contatto il burro, che è morbido quindi meno freddo, si rapprende in mille grumini,assumendo l'aspetto di una crema impazzita. Se capita, niente paura: si riempie una ciotola d'acqua calda ma non bollente, vi si immerge la ciotola con il burro e le uova e si continua a battere finchè i grumi non spariranno). Quando le uova saranno completamente amalgamate al composto aggiungiamo la ricotta.
Prepariamo infine lo Streusel: fondiamo il burro senza friggerlo, lasciamolo raffreddare, poi aggiungiamolo alla farina e lo zucchero e impastare brevemente con una forchetta o con le mani, fino ad ottenere un coposto sbricioloso. Imburrare lo stampo, rivestiamolo di carta da forno e stendiamo la frolla sulla base e i bordi della teglia.  Quindi versiamo il ripieno e cospargiamo la superficie con lo Streusel.
Inforniamo la torta a 180° per circa un ora o comunque finchè, infilando nel centro del dolce la lama di un coltello, uscirà senza resti di impasto. Lasciamola raffreddare nello stampo, poi sformiamo con precauzione.

40 commenti:

Ilovedesserts ha detto...

ti posso uccidere??? dimmi, tu una poveretta come me, che tenta di iniziare una dieta, come fa ad andare avanti, dopo aver visto una goduria del genere?????!!! SATANA.... comunque inserisco la pagina tra i preferiti e tra due mesi (se tutto va bene) me la pappo...

Anonimo ha detto...

questo LO VOGLIO ASSAGGIARE ASSOLUTAMENTE !!!!
ehmmmmmm lo fai per il comple di andrea ??

Ila

Federica ha detto...

Alda Muratore è un nome che non mi suona nuovo anche se non riesco ad associrlo ad una ricetta in particolare in questo momento. Comunque dici bene, doveva saperla lunga in fatto di dolci perchè questa "crostata" è libinosa a dir poco ^__^ Un baciotto, buona serata

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro e adesso mi ai incuriosita e nn poco con questo dolce epoi la visione è decisamente celestiale che nn metti in dubbio la bonta di questo dolce favoloso.........ok nn mi resta che provarlo pero il nome è tremendo lo chiamerò il dolce di claudia:D!!!bacioni imma

Umm Mymoonah ha detto...

Your cakes and tarts recipes are just amazing. You are a great baker.

ZiaDada ha detto...

uuuhh..che bontà!! Lo voglio assolutamente provare!!!Ho appena pubblicato anche io una ricetta tedesca, il kasekuchen..:) vieni a vedere se ti va..un bacione

Enza ha detto...

S-T-R-E-P-I-T-O-S-O....
BACI
ENZA

piccoLINA ha detto...

Confermo! Alda era una grande! un mito! Ho un librino-raccolta delle sue ricette e ti assicuro che sono davvero infallibili.
Questo dolce non l'ho mai fatto, ma mi ispira parecchio!
Ti e' venuto benissimo! Brava
A presto
PAola

Antonella ha detto...

questo dolce è megagalattico!! Non ce la posso fare... lo voglioooo!!

Ely ha detto...

Ho sentito da un uccellino con la chioma rossa che èra superlativa e le credo! basta vedere la foto! baciii Ely

Mariacristina ha detto...

Mai sentita questa torta, guarda cosa mi sono persa! E' anche per me la torta giusta, grazie per la ricetta. Un abbraccio.

Milen@ ha detto...

Sono ammaliata dai colori e dalle diverse consistenze di questa delizia ...
I tuoi zii saranno partiti a malincuore :D

sabri ha detto...

Oh queste son quelle torte "crucche", che piacciono a me, con tanta fresca ricotta. Sembra veramente spaziale, la copio. Ciao!

Francesca ha detto...

Cara è meraviglioso!!! Me ne offri una fetta???

viola ha detto...

Che meraviglia Claudia, questa torta sarà impronunciabile ma a mangiarla ci si mette un atttimo!
Mi hai fatto venire voglia di provarla....è talmente bella che come si fa a resistere?
Poi i dolci di Pinella dono una garanzia.....e ovviamente anche quelli di Alda muratore :D
Un bacione

Menta Piperita ha detto...

ciao Claudia! E' la prima volta che approdo sul tuo blog e... che ti trovo a troneggiare lì, in bella vista?? questa Petersburger Streuselkuchen (che se avessi dovuto giudicarla solo dal nome...uhm.)MA E' UNA COSA STREPITOSA!!!! e tu sei davvero brava, complimenti davvero! Sarà un piacere seguirti d'ora in poi! Un abbraccio! Alessia

Patrizia ha detto...

Sembra davvero niente male!
E questo ripieno meraviglios'??!
Che buonaaa!
Baci =)

La Cuisine de Liz ha detto...

Solo leggere la tua introduzione alla ricetta mi ha convinta a provarla al più presto!
Grazie Liz

Zia Elle ha detto...

Capirai, non riesco a leggerne neanche il nome.......ma l'aspetto è spettacolare!!!!

Wennycara ha detto...

Mamma mia cosa non è.
Tu non ti scoraggi di fronte a niente, eh?!? Sei stata davvero bravissima, anzi, ti migliori ogni post :)
Un abbraccio,

wenny

EliFla ha detto...

Carissima....ALDA MURATORE è inanzitutto un mito per le ricette che ci ha voluto lasciare per ricordarla per sempre...viveva in Lussemburgo e aveva sempre ottimi consigli per tutti in cucina...conosco persone che hanno avuto la grandissima fortuna di conoscerla personalmente e che a loro volta mi hanno regalato le sue ricette (ne ho già postata qualcuna sul mio blog...riuscitissima).... prima di lasciarci ha desiderato che il suo nome e le sue ricette girassero nel web e nelle cucine di quante più persone per ricordarla nel più bello dei modi...e sono contenta che ci sia riuscita!!!

Complimenti per questo suo ennesimo splendidio dolce...bacioni, Flavia

Aurore ha detto...

non sembra buono ... di più. Mi ci fionderei subito!!!

Katia ha detto...

Che bello quel ripieno bianco che contrasta con l'esterno di cioccolato, sono attirata proprio dalla consistenza del ripieno :)
Brava :)!

La Mucca dietro la staccionata ha detto...

Mamma mia, questa ricetta la devo ASSOLUTAMENTE provare. Sbav sbav

Renza ha detto...

Che meraviglia di torta!! Il nome è impronuciabile ma la torta è stupenda!! Bravissima!!
Ciao e buona serata!

Jennyfer ha detto...

Questa torta è una vera tentazione...l'unica pecca è il nome, sentendola nominare non si ha l'idea di che meraviglia sia!
Complimenti!

Ambra ha detto...

Se me lo vendi così abbocco subito...con questa presentazione e con queste immagini che parlano da sole va automaticamente in lista!!!Smack!!

Stefania ha detto...

Sembra davvero molto buono questo...che nome impossibile :) ciao

lo81 ha detto...

Mamma mia, questa torta è favolosa, davvero! Meno male che ce l'hai fatta conoscere, sicuramente è da provare!

Ellie ha detto...

OMG O_O basta non ne posso piu', e' da un po' che ho la voglia di ricotta e ciocc quindi sto per morire. help!!!! Buona??? Buonissima?
A me sembra sia da urlo!!!!!

Manuela ha detto...

Meravigliosa...una tortina leggera leggera...ma di qualcosa bisognerà morire...
Brava, continuo a seguirti
Vieni a trovarmi quando vuoi
a presto

Crysania ha detto...

alla seconda riga mi avevi già convinta e ho già copiato tutto sulla mia to-do list

Credo proprio che sarà una delle prossime torte che mi giochero'! :o)

Sembra deliziosa e io adoro la ricotta nei ripieni.

Posso solo chiederti come mai imburrare la tortiera e poi usare anche la carta forno? se imburro solo e niente carta forno? E' una frolla molto appiccicosa?

Ciao ciao, a presto.

lerocherhotel ha detto...

Che spettacolo questa torta! E che bella la sua storia! Bravissima, ti è riuscita meravigliosamente!

C&G ha detto...

wow, che meraviglia questo dolce. Bellisssimo e poi la tua descrizione ci invoglia proprio! Giorgia & Cyril

honey82 ha detto...

Delisiozo Cara,complimentiiiiiii!!!!
Bacione*

Acquolina ha detto...

con la tua entusiastica presentazione non può che essere buonissimo, mi fido, eccome se mi fido! Ciao!

Giovanna ha detto...

Ma non è una torta, è un delizioso e goloso capolavoro!
Complimenti!

Baci e buon fine settimana

Giovanna

Cooking Gallery ha detto...

This looks very very good, I feel that I need to get a bite...;)!

Alex ha detto...

Deve essere una parente della Russischer Zupfkuchen (torta russa) che conosco io. Al posto degli Streusel si mette dell'impasto spezzettato, per il resto è uguale. Presumo quindi che qui si tratti di una torta di San Pietroburgo e quindi di origini russe.
Che voglia che mi è venuta!

kia ha detto...

questo che?! :D sembra buonissimo pero'!!!

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts with Thumbnails